Wallet per Criptovalute: Chiave pubblica e Chiave privata [Facciamo Chiarezza]

Wallet Crypto: che cosa sono e a cosa servono la chiave pubblica e la chiave privata? Perchè sono così importanti per chiunque investa in criptovalute? Che formati esistono per conservare in maniera sicura la propria chiave privata? Facciamo chiarezza.

In questa guida spieghiamo  un concetto fondamentale per chi inizia ad investire in cripto e vuole conservare in modo sicuro le proprie valute digitali su wallet: la chiave pubblica e a chiave privata. Approfondiremo inoltre quali formati esistono per conservare in maniera sicura la propria chiave privata.

Cosa sono la chiave pubblica e la chiave privata?

La chiave pubblica e la chiave privata sono gli strumenti fondamentali che consentono agli utenti delle criptovalute di eseguire, inviare e ricevere transazioni sulla blockchain.

Quando un utente invia una transazione sulla block chain, invia un certo importo, ad esempio, di Bitcoin ad un indirizzo pubblico di un wallet che corrisponde alla versione “hashata”, ossia rielaborata mediante un algoritmo di hashing, della chiave publica.

La chiave privata, ed in quanto tale non condivisa con nessuno, è utilizzata per firmare la transazione al fine di provare l’identità dell’utente che ha inviato la transazione. La chiave privata funge da garanzia, così come la nostra firma manuale garantisce ed afferma che un certo contratto o ducumento è stato approvato o visto noi.

Ecco perchè è fondamentale, proteggere e conservare al sicuro la chiave privata! Chiunque possiede la tua chiave privata può autorizzare transazioni a tuo nome: un po’ come se qualcuno conoscesse perfettamente la tua firma e potesse quind firmare allegramente assegni bancari a tuo nome!

La chiave privata ha inoltre la funzione di generare mediante opportune rielaborazione matematiche-algoritmiche la chiave pubblica la quale, come visto, opportunamente eeborata corrisponde all’indirizzo pubblico.

Chiave pubblica, chiave privata e indirizzo pubblico

Chiave pubblica, chiave privata e indirizzo pubblico

Quindi quando ricevi criptovalute sul tuo wallet, le ricevi sull’indirizzo pubblico derivato dalla tua chiave publica ( insieme a informazioni e parametri propri del network utilizzato).

Se mediante la chiave privata posso generare la chiave publica e l’indirizzo del wallet, è possibile fare anche il contrario e risalire quindi alla chiave privata di un utente a partire dall’indirizzo?

La risposta è no.

Brevemente questo non è possibile grazie alla complessità degli algoritmi di crittografia utilizzati dalle criptovalute i quali hanno la caratteristica di:

  • generare molto rapidamente la chiave pubblica a partire dalla chiave privata
  • richiedere un immenso sforzo computazionale per svolgere il processo inverso.

Con immenso sforzo computazionale intendiamo che il più potente supercomputer esistente impiegherebbe circa 10^31 anni per derivare la chiave privata a partire dalla chiave pubblica.

Processo di derivazione chiave pubblica a partire dalla chiave privata criptovalute

Processo di derivazione chiave pubblica a partire dalla chiave privata

In che formato posso conservare la mia ciave privata in modo sicuro?

Vediamo rapidamente in quali modi si può conservare le proprie chiavi private per accedere in modo sicuro ai propri wallet:

Metamask. Metamask è un intermediario che mediante le proprie estensioni per Chrome e Firefox consente di memorizzare le proprie chiavi private direttamente all’interno del proprio browser. Metamask consente di eseguire i siti internet basati sul network Ethreum direttamente dentro il prprio browser, inoltre memorizza in portafogli criptati (vault) le proprie chiavi private consentendo di firmare le transazioni direttamente.

File Keystore (JSON /UTC). Consiste in file criptato mediante una password di scelta, realizzato in un formato compatibiel per l’importazione futura. Si raccomanda di farne più copie di backup.

Elenco di frasi. La chiave privata puà essere conservata sottoforma di un elenco di frasi (12-24) dalle quali possono essere tipicamente derivati più indirizzi.

Chiave privata in chiaro. La chiave privata può essere conservata in chiaro ( non criptata) ossia in forma di una stringa alfanumerica molto lunga, la quale tuttavia se rubata, permette l’accesso al proprio wallet senza l’utilizzo di password. Si consiglia di conservare la propria chiave in formato criptato.

Vuoi iniziare a comprare criptovalute in Euro?
<center> Acquista Ethereum su Coinbase!</center>

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *